Musica Elettronica

Musica Elettronica – La Mia Passione

Ciao, oggi in questo post voglio parlarti un po’ della mia passione ossia la musica, in particolare per la Musica Elettronica 😀

Io ho conosciuto la musica elettronica nei tempi della dance, quando all’ora usavo il programma dance ejay (avrò avuto 10 anni) XD

Musica Dance -Ejay SEMamma mia che ricordi! solo a vedere questo screeshot mi vengono in mente tante cose…era una vecchissima versione di questo programma dove ti dava la possibilità di prendere tanti pezzi pre-registrati per poi metterli insieme come un puzzle.

Mi ricordo che a quei tempi ascoltavo Disco Radio con una radiolina mono di quelle che si comprano in edicola (era una serie di mini riproduzioni di radio d’epoca XD)

Riproduzione-Radio-D'epocaProprio questo modello, ah che bei tempi!

Intanto all’età di 12 anni smetto di suonare il flauto ed inizio il mio apprendimento con il pianoforte.

Poi all’età di 16 anni un mio amico mi fa conoscere un software per creare musica elettronica con le tue note (ossia non pezzi di melodia già fatti) e anche creare suoni!

Il programma a cui mi riferisco è un DAW (Digital Audio WorkStation) di nome Fruity Loops, conosciuto meglio come FL Studio che ho imparato ad usare smanettando.

FL-Studio-10

Questo è uno screenshot dell’ultima versione, la 10, con una mia canzone in esecuzione (di cui parlerò in un prossimo articolo).

Nel frattempo ho passato 2 anni, se non ricordo male, ad andare con stampelle e sedia a rotelle, per via di un’operazione…ma questa è un’altra storia..ed in questo periodo ho deciso di prendermi della strumentazione per iniziare a comporre musica seriamente, ossia scriverla dato che facevo già delle mie composizioni con il piano all’età di 12 anni, che però rimanevano “scritte solo nella mia testa” ossia, ricordavo tutto a memoria XD    mentre da quando ho imparato ad usare questo potente software ho iniziato concretamente a comporre musica elettronica.

Musica Elettronica – La Mia Strumentazione

Quindi mi sono preso queste cuffie  e questa tastiera per suonare  😀

Cuffie-Da-DJRoland-Edirol-PCR-800

Ora sono dell’idea di cambiare la tastiera principalmente per la la forma dei tasti e la lunghezza perchè non mi ci trovo, e stavo valutando anche di prendermi delle cuffie  Open-Back, ossia che siano aperte sul retro e non isolate acusticamente ed ora spiego il perchè con i pro è i contro di entrambe le tipologie.

Cuffie Closed-Back (quelle che ho attualmente).

PRO: isolando dai rumori esterni e offrono un ascolto privato adattandosi quindi all’ascolto in ambienti rumorosi

CONTRO: essendo chiuse non offrono una fedele riproduzione del suono che risulta più “compresso”, meno naturale

Le Cuffie Open-Back sono praticamente il contrario

PRO: essendo aperte sul retro, lasciano uscire ed entrare l’aria e riproducono più fedelmente il suono, dando un effetto naturale e non compresso (un suono più “aperto”, “arioso”)

CONTRO: i rumori non vengono filtrati e quindi non vanno bene in ambienti rumorosi

Come avrai capito servono entrambe le tipologie in base alle situazioni. Il modello che ho attualmente sono delle ULTRASONE DJ1, di cui sono pienamente soddisfatto (anche se preferirei un campo di frequenze più ampio di 10 – 22000 Hz, come appunto possiedono queste cuffie). Stavo valutando il modello Open-Back ULTRASONE PRO 2900 con un campo di frequenza 6-42000 Hz e con driver rigidi placcati in titanio! a differenza delle DJ1 che sono in Mylar.

Cuffie-Professionali

Bene, ora ti starai chiedendo: ma cosa te ne fai di cuffie così sofisticate se “l’essere umano sente dai 16 ai 20000 Hz?” Beh, in realtà non proprio così, o almeno per me, dato che riesco a sentire sui suoni gravi fino a circa 13 Hz, e direi che è una bella sensazione sentire frequenze così basse 😀

Ovviamente le mie “povere” DJ1 fanno massimo fino a 10, quindi significa che più bassa è la frequenza minima, più fedelmente possono essere riprodotte queste frequenze così basse senza avere l’effetto fruscio o noise che si verifica quando certi altoparlanti non ce la fanno, già con le DJ si riesce a sentire un’onda sinusoidale piùttosto pulita su appunto frequenze ultra basse.

Per quanto riguarda le frequenze alte è un discorso più complicato da spiegare, dato che con le mie attuali sento bene a 22000 Hz, soprattutto con l’orecchio destro, poi non so se sento oltre perchè appunto è il massimo che fanno queste cuffie (diciamo che con il sinistro andando oltre i 19000 Hz sento di meno rispetto a destra, e arrivo circa ai 21000 massimo). Tieni conto che comunque su queste frequenze così alte a volte basta cambiare leggermente il posizionamento delle cuffie per non sentirle perchè vengono molto facilmente bloccate dagli ostacoli a differenza delle frequenze basse che li “scavalcano”.

Oltre alle cuffie, quando non devo curare particolarmente il suono uso le casse del mio stereo della Sony, che essendo casse passive hanno il difetto di andare in risonanza sui 60 Hz, e dato che hanno ormai alcuni anni, hanno un suono un po “scatolare”, ma vanno bene se improvviso o voglio suonare senza dover curare il suono.

Per questo post preferisco terminare e proseguire il tema riguardante la Musica Elettronica nei prossimi articoli!

Intanto fammi sapere cosa ne pensi lasciandomi un commento qui sotto 🙂

Condividi sui social!

Loading Facebook Comments ...

1 Commento

  1. Davide

    Bell’articolo, complimenti gabriele

    Replica

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *